Quest’anno me lo ero ripromesso: “ora sono freelance, ho maggiore libertà… è il momento giusto per un bel viaggio in Islanda!” e a questo si era aggiunta la visione del film su Walter Mitty; con i suoi sogni segreti mi aveva convinto a saltare su quel maledetto elicottero e andare in cerca dello scatto perfetto. E invece temo che anche stavolta, almeno che non trovi a breve dei compagni di viaggio un po’ pazzi, quelle lande fatte di verde e ghiaccio dovranno attendere.

islanda-viaggio-fotografico

Inutile sostenere il contrario, l’Islanda è uno dei sogni proibiti di ogni appassionato di fotografia, quei colori, quelle luci, quei paesaggi freddi e selvaggi che si estendono a perdita d’occhio non sono facili da trovare/fotografare altrove. Ecco perché sarei voluto andare: per provare la sensazione di essere davanti a qualcosa per totalmente nuovo, qualcosa di isolato, di primordiale e di romanticamente sublime. Il video realizzato da Stian Rekdal ne è una palese dimostrazione:

Elemental Iceland from Stian Rekdal.

Il problema maggiore di un viaggio fotografico in Islanda è il costo, non tanto della vita che non si differenzia eccessivamente dalla media europea, quanto del viaggio e del noleggio del mezzo; un passaggio praticamente obbligato se si desidera vedere l’isola. Per un giro completo infatti ci vuole almeno una settimana, e questo se si rinuncia a vedere i fiordi occidentali e orientali. L’Islanda non è certo una metà facile per quanto riguarda l’organizzazione self-made del viaggio per questo se avessi deciso di andare mi sarei probabilmente affidato ad un’agenzia o un tour operator, come ad esempio Azonzo Travel, che mi ha contattato recentemente. Azonzo Travel propone dei pacchetti completi con programmi ben dettagliati e ricchi come questo; puoi chiedere un preventivo tramite il loro sito e tieni presente che in linea di massima per circa 10 giorni di viaggio sarà molto difficile spendere meno di 3000 euro (tutto compreso). Se invece preferisci organizzartelo in autonomia ti consiglio la lettura di un ottimo articolo di Travel Photo Experience.

islanda mappa viaggio fotografico

Ti segnalo questa interessante mappa (acquistabile online, circa 30,00 euro più spese di spedizioni) pensata e realizzata proprio per quei viaggiatori appassionati di fotografia. Raggruppa quelle che secondo International Photographer sono le principali tappe che non devono mancare nel programma di viaggio di chi desidera visitare l’isola principalmente per scattare foto indimenticabili, magari anche a scopo professionale.

Grazie al cinema negli ultimi mesi l’Islanda è entrata lentamente nell’immaginario collettivo, film come I sogni segreti di Walter Mitty o il secondo capitolo della saga Marvel dedicata a Thor hanno contribuito a renderla una destinazione più popolare e appetibile. Tuttavia sono diversi anni che l’Ente per il turismo ha avviato un progetto di comunicazione (Inspired by Iceland) intenzionato a far riconoscere in questa isola così nordica e lontana una meta accogliente quanto spettacolare. L’Islanda infatti non è solo immense distese silenziose, non è solo perfetta armonia di ghiaccio e fuoco ma è anche tradizione e cultura alle quali si somma quel tocco di follia propria delle comunità abituate all’autonomia e a fare affidamento solo una cosa: se stesse.

Inspired by Iceland Video from Inspired By Iceland.

foto | yourstudio.wordpress.com

[post sponsorizzato da Azonzo Travel]